Cerca

Per vedere tutte le ricette contenenti un determinato ingrediente utilizzare il "Cerca".
Ad esempio per "saraceno", digitare la parola "saraceno" nella casella vuota quindi fare clic sul pulsante "Cerca".
Lo stesso per cercare ricette con altre parole, ad esempio "prezzemolo", ecc...


Per vedere le ricette relative ad uno specifico gruppo sanguigno è invece preferibile utilizzare le etichette, vedi in fondo a destra

martedì 6 dicembre 2011

Crostini di quinoa al forno (facendo farina dai chicchi)

Cercavo fil di ferro marrone per le corone di Natale,  son passata al Fiordaliso.
Niente filo, ma mi son ricordata che Elena su facebook scriveva che lì hanno la quinoa a buon prezzo. L'ho trovata e, incredibile, dall'altro lato dello scaffale ...c'era Elena! entrata per caso e di fretta a cercar mandorle.
E' troppo che non riesco a trovare tempo per il blog, mi è venuto in mente che una volta Elena mi aveva chiesto di far vedere qualcosa in cui macino i chicchi di quinoa per fane farina.
Ecco qui allora:

Prima di tutto ho preparato la farina partendo dai chicchi, ne ho tostati in tutto 200 gr (da usare anche in seguito).
  • 200 gr di chicchi di quinoa



Come già ho raccontato tante volte, ho sciacquato molto bene 
poi tostato i chicchi di quinoa.
I chicchi tostati li ha tritati Max.
Usiamo il normale frullatore con le lame, disponendo di un frullatore più potente ci si trova senz'altro meglio. Ma non mi lamento di sicuro del mio glorioso amico :)
Max ha setacciato la farina ottenuta.
Il tritato più grossolano lo uso per fare un altro tipo di crostini (semplicissimo).


  • 100 gr di quinoa già ridotta in farina e setacciata (ho usato solo 100 gr per poter postare dosi esatte)
  • 2 cucchiai d'olio
  • 120 ml d'acqua
  • 1 pizzico di sale
  • 1 puntina di bicarbonato



Ho impastato insieme tutti gli ingredienti fino a farne una palla.
Volevo farla riposare due ore o almeno un'ora, ma ho dovuto accorciare drasticamente i tempi perchè se no non si faceva in tempo per non so più cosa... Possibile che si corra sempre come il coniglio bianco di Alice nel paese delle Meraviglie!
Dopo aver acceso il forno a 180 gradi, ho fatto dei dischetti di pasta di quinoa e li ho disposti sulla teglia coperta da carta.
Li ho fatti cuocere per 20'.



Eccoli, il sapore e la consistenza ricorda i taralli. Vanno bene anche a colazione.
Qui li ho fatti per accompagnare una crema di zucca che posterò...
Ma ora devo correre, sono di nuovo in ritardo ... come il coniglio di Alice :)


ringrazio tantissimo Fulvia Bellicini per avermi mandato i commenti agli ingredienti che copio sotto: 

per il dott D'Adamo 

quinoa benefica per gruppo B, neutrale per A, 0, AB

per il dott Mozzi 

quinoa benefica per gruppo B, neutra per A, 0, AB. NON ADATTA IN GRAVIDANZA ALLATTAMENTO E PER I BAMBINI AL DI SOTTO DEI DUE ANNI D'ETA'

ricetta adatta ai gruppi sanguigni 0, A, B, AB

19 commenti:

elena ha detto...

grazie,li proverò sicuramente!!! li avessi visti prima li avrei provati oggi stesso,che tornata dal lavoro,mi sono messa a cucinare "a tutto spiano"(!!!) ed ho fatto focaccine di canellini e sgombro,farinata ceci,brutti ma buoni e crepes!!! un bacione MArilena!!!:)

Anonimo ha detto...

Ciao Marilena,
ti faccio tanti complimenti per la grinta che metti nello sperimentare ricette e per la generosità di volerle mettere a disposizione degli altri.
Leggo che non hai molto tempo da dedicare al tuo blog e che ti senti demotivata a continuare. Non so quindi nemmeno se leggerei il mio commento, ma in ogni caso grazie per quello che hai scritto finora. ciao
Marina

Marilena ha detto...

Ciao Marina!
Grazie e dai che vado avanti :)

Ma... :) ricordo sempre che chiedo 4 cose, quelle che ho scritto in "per favore..."

Tu usi la parola "demotivata", io ritengo che la parola debba essere "obiettiva".
Nel senso che sono "obiettiva": se per quel che faccio non mi vien dato nulla vuol dire che quello che sto facendo "obiettivamente" non vale nulla, quindi devo prenderne atto e mettermi a far altro ;)

Ovvero: torno a ricordare che chiedo 4 cose, come ho scritto in "per favore..."

Ciao e buona giornata

Anonimo ha detto...

Ciao Marilena,
innanzitutto complimenti anche da parte mia per questo blog.
L'ho scoperto da poco e ho visto molte cose interessanti e mi sono riproposto nonappena il tempo me lo permette di tornare spesso a visitarlo e a cogliere spunti per preparare qualche ricetta interessante.
Dallo scorso mese di Agosto sto seguendo le indicazioni che ho tratto dalle trasmissioni televisive e dalle conferenze del Dr. Mozzi riferite al mio gruppo sanguigno A+ e per comprendere meglio l'argomento ho letto anche un libro di D'Adamo. Insomma ho modificato la mia alimentazione e quindi sono alla ricerca di spunti interessanti per cucinare qualcosa di diverso.
Quindi mi raccomando ... continua così. Cordiali saluti. Roberto

Marilena ha detto...

Grazie Roberto!
Vedo ora il tuo commento, che mi fa molto piacere.
Anch'io ho cominciato con questa dieta proprio come te e mi fa molto piacere sapere che questo blog è cosa utile.
Son contenta che torni a visitarmi ogni tanto.
Ciao
Marilena

Rudy ha detto...

grande dott. Mozzi...

ci vorrebbe solo un donnino dalle mani d'oro che mi facesse ste prelibatezze, sigh... trovarla !

ciaooo :-)

Anonimo ha detto...

Grazieeee :-), sto iniziando a seguire la dieta del dott Mozzi e sono in crisi proprio per mancanza di 'croccantezze salate', i taralli mi piacciono molto, domani dopo il lavoro passo a far spesa e provo questa che sembra una delizia, piano piano proverò acnhe le altre. grazie infinite per la tua disponibilità a mettere in rete.
Anna

Marilena ha detto...

Grazie a te Anna, spero siano venute bene... anch'io adoro i taralli e le croccantezze salate :)

Rudy! Dai che il donnino dalle mani d'oro lo trovi ;)

Fiore Blu ha detto...

Ciao Marilena, scusami se rispondo solo ora ma riuscire a commentare è un po' un'odissea.
Ho provato i crostini, sono ottimi, li ho tentati anche con la farina acquistata già fatta ma in effetti è troppo amara (e costosa).
Grazie per la gentilezza di condividere questo tesoro :-)
Anna

p.s.
da anonimo non riuscivo a rispondere

Anonimo ha detto...

Cara Marilena,
ieri sera ho preparato questi crostini..pero' ls consistenza della pasta mi e' venuta molliccia..alla fine erano buoni lo stesso pero' non capisco perche'...ho messo 120 di quinoa perche' mi sembravano poche le tue dosi, la dose dell'acqua 120 come hai scritto tu..e per il resto tale e quale...:-(
Un abbraccio carmen

Mariangela ha detto...

Cara Marilena,
ho provato a fare i crostini al forno con farina fatta dai chicchi, ma non ho setacciato la farina, in realtà era piuttosto grezza (ma di meglio il mio mixer non è riuscito a fare). Ho fatto una palla con olio acqua sale e bicarbonato come dicevi ma l'impasto si sgretolava tra le mani (non aveva una consistenza liscia come nella tua foto). Ora i dichi "sgretolati" sono nel forno... Ti faccio sapere. Come hai fatto tu a far venire la palla così liscia?
Un caro saluto e grazie per tutti questi splendidi consigli.
Mariangela

Anonimo ha detto...

Ciao Marilena,
ieri sera ho provato a fare i crostini al forno con la farina di quinoa e devo dire che sono venuti meglio che facendola con i chicchi! sai cosa ho fatto? siccome si sa che la farina di quinoa è amara ho aggiunto un pizzico di zucchero..beh sono abbastanza soddisfatta di me stessa, io che non ho mai amato sperimentare ai fornelli!!! ;P baci Carmen77

Mariangela ha detto...

Ciao Carmen, visto che i miei con la farina fatta dai chicchi è venuta piuttosto maluccio la faro' presto con la farina e un po' di zucchero... Speriamo bene! Le ricette le sto provando un po' tutte! A presto

Fulvia Bellicini ha detto...

Mozzi quinoa benefica per gruppo B, neutra per A, 0, AB. NON ADATTA IN GRAVIDANZA ALLATTAMENTO E PER I BAMBINI AL DI SOTTO DEI DUE ANNI D'ETA'
D'Adamo quinoa benefica per gruppo B, neutrale per A, 0, AB

Marilena ha detto...

Grazie Fulvia!!!

Matilde ha detto...

Ciao Marilena, prima di tutto grazie per questo blog che mi sta aiutando molto, questa dieta è un'idea di mio marito e io ho accettato un po' di malavoglia ma mi sto impegnando!Ho provato i crostini per usarli a colazione con un po' di marmellata;mi sono venuti un po' duretti, forse è una questione di forno o perchè uso farina già pronta. Nel secondo tentativo ho aggiunto delle noci tritate e direi che il risultato è buono.
Ne proverò altre, grazie. Matilde

Marilena D'Onofrio ha detto...

Mi fa piacere Matilde che il blog ti torni utile. Bellissima l'idea delle noci!
Saluta anche tuo marito, per me è insolito un marito che vuol stare a dieta, il mio è un golosastro :)
Ciao
Marilena

Anonimo ha detto...

grazie mille x questa ricetta,sono buonissimi,sia col dolce che col salato io li ho mangiati anche con la marmellata,sono contenta di avere trovato questo blog,x prendere spunti,perche con tutte le mie intolleranze,è veramente difficile trovate qualcosa di buono,da mangiare invece questi sono buonissimi !!!!! ho provato a fare anche la cialda di cannellini,ma non ho ottenuto il risultato che volevo,potete aiutarmi a capire dove ho sbagliato?? grazie mille a chi mi aiutera !!!!! ciao by patty

Marilena D'Onofrio ha detto...

Ciao Patty, meno male che questi ti sono venuti! quando mi dicono che qualcosa non viene mi scervello sempre per capire dove sono stata poco precisa.
Anche per me questi sono l'ideale per le colazioni, in realtà nelle colazioni ero tentata di mettere tutta una serie di cose salate... per ora non ho osato e ho lasciato solo dolci perchè si usa mangiare roba dolce a colazione ... ma avrei tanta voglia di dire: "perchè non un passato di verdure?"
Ciao e grazie

Posta un commento

CHE NE PENSI? VUOI DIRMELO? (Lascio la possibilità di inviare tecnicamente commenti anonimi ma da ora in poi cancellerò quelli privi di firma.)