Cerca

Per vedere tutte le ricette contenenti un determinato ingrediente utilizzare il "Cerca".
Ad esempio per "saraceno", digitare la parola "saraceno" nella casella vuota quindi fare clic sul pulsante "Cerca".
Lo stesso per cercare ricette con altre parole, ad esempio "prezzemolo", ecc...


Per vedere le ricette relative ad uno specifico gruppo sanguigno è invece preferibile utilizzare le etichette, vedi in fondo a destra

sabato 17 dicembre 2011

Cheesecake di Soia - Soyacake di Marilena!



Quante volte ci ho provato!

Volevo assolutamente riuscire ad ottenere un cheesecake per intolleranti al latte, per celiaci, per chi vuol seguire la dieta dei gruppi sanguigni (detta anche emodieta) e per chi, per chissà quali altre ragioni, non intende usare nè il mitico Philadelphia nè i biscotti digestivi previsti dalla ricetta americana originale.

Ce l'ho fatta!

  • 250 gr di amaretti (amaretti "veri", fatti con armelline, mandorle, zucchero, albumi... nient'altro. Costano di più, lo so.)
  • 500 gr di yogurt di soia al naturale
  • 200 gr di panna di soia (ho letto bene gli ingredienti prima di comprarla!)
  • 2 uova
  • 150 gr di frutti di bosco surgelati 
  • 200 gr di zucchero (150 per l'impasto, 50 per i frutti di bosco)
  • 1 bustina di vanillina
  • la scorzetta di 1 limone
  • 1 pizzico di sale

Ho tritato finemente 100 gr di amaretti ed in maniera più grossolana i rimanenti 150 legandoli con 2 cucchiai di yogurt.
Volevo un impasto che mantenesse una certa croccantezza.
Ho messo l'impasto in una teglia coperta da carta da forno, livellandolo e compattandolo.
L'ho lasciato in frigorifero per 3 ore abbondanti.
La sera, quando ho iniziato la preparazione vera e propria del cheesecake, per prima cosa ho acceso il forno a 180° quindi ho frullato le uova con 150 gr di zuccherovanillina, poi aggiunto un pizzico di sale,
lo yogurt rimanente, la panna e la scorzetta di limone, mescolando a mano con la frusta.
Ho versato il composto nella teglia degli amaretti, livellandolo.
L'ho fatto cuocere a forno caldo 180° per 30'.
Passati i 30' ho spento il forno, aperto leggermente lo sportello e lasciato riposare per altri 30'.
Dopo di che ho tolto la torta base dal forno, l'ho lasciata raffreddare e spostata in un piatto da portata.
La mia è una teglia di silicone, probabilmente con una apribile il travaso sul piatto sarebbe meno difficoltoso.
In un pentolino ho fatto andare a fuoco basso i frutti di bosco con 50 gr di zucchero, mescolando di continuo
fino a che lo zucchero si è liquefatto.
Cosparso il dolce con la "marmellata" ottenuta, l'ho lasciato in frigo per tutta la notte.

Eccolo!!!
Non dò mai i nomi a quello che faccio ma questo vorrei proprio si chiamasse "Soyacake di Marilena" :)




Per le persone di gruppo sanguingno B, si sa che il dott. Mozzi e il dott. D'Adamo sconsigliano il consumo della soia.Per chi non usa la soia ci sono già miriadi di cheesecake leggeri fatti con ricottine, sia in internet che nei libri di ricette (anche Ester Mozzi ne propone uno interessante).


Difficile è stato farlo con la soia. Farlo buono intendo!

per il dott. D'Adamo


zucchero bianco (normale di barbabietola) neutrale per gruppi 0, A, B, AB
uova benefiche per tutti... consiglia di mangiarle più volte per settimana
mandorle: neutrali per gruppi 0, A, B, AB
soia e prodotti di soia benefici per gruppi A, AB, neutrali per 0,dannosi per B 
fragole  neutre per gruppo A, B, AB, 0


per il dott. Mozzi

zucchero bianco (normale di barbabietola) neutro per gruppi 0, A, B, AB
uova gruppo 0 da 2 a 5 la settimana, A e B da 4 a 6 la settimana, AB da 3 a 7 la settimana
mandorle: neutre per gruppi 0, A, B, AB
soia e prodotti di soia neutri gruppo 0, benefici per gruppo A. Per i gruppi AB, B trovo l'indicazione "neutro" su tutti ad eccezione degli "Azuki (soia rossa)" che sono sconsigliati e l'indicazione generale di evitare la soia se intolleranti e usare quella senza OGM.
fragole  neutre per gruppo A, B, AB, sconsigliate per gruppo 0

Riguardo agli amaretti ho sentito più volte il dott. Mozzi consigliarli raccomandando di controllare gli ingredienti.
Gli amaretti "veri" sono privi di glutine semplicemente perchè non hanno alcun tipo di farina! questa la mia ricetta Amaretti morbidi



ricetta adatta ai gruppi 0, A, B, AB

8 commenti:

cristina ha detto...

Brava Marilena!!! Unico consiglio:perchè usi la vanillina chimica che lascia quel terribile retrogusto e non passi invece alla naturale e profumatissima bacca di vaniglia???Bastano pochi semini ma la differenza si sente!anche in salute!
Complimenti ancora e....auguri!!!

Marilena ha detto...

Bel consiglio Cristina! Grazie :)
e ancora auguri anche a te!

goodtime ha detto...

Molto brava veramente anch'io amo le torte ansi tutto che è dolce vorrei sapere se hai mai sentito parlare della stevia dicono che sia una pianta che le foglie sono dolcissime e senza calorie ho gia visto alcune ricette con la stevia e vorrei sapere se riesci a sapere con il dott mozzi se non ci sono problemi usarla .grazie per le ricette e xosa mi dice x qualcosa anche di salato'? UN ABBRACCIO

Marilena ha detto...

Ciao Goodtime e grazie.
Sì conosco la stevia, ma non ho ancora fatto qulcosa che valga la pena d'esser pubblicato, ha un sapore un po' troppo deciso.
Non so cosa ne dica il dott. Mozzi, nel suo libro non l'ho trovata.
So che il dott. D'Adamo la considera neutrale per 0 A AB e dannosa per B.
Ricambio l'abbraccio :)

Anonimo ha detto...

Ciao!Innanzitutto volevo farti i complimenti per le ricette che hai messo a disposizione e che grazie a te ho sperimentato .... riescono davvero bene:)Per quanto riguarda questo cheesecake volevo chiederti che tipo di panna di soia avevi utilizzato..in commercio riesco a trovare solo quella della valsoia o simile ma non da montare..penso che è questo tipo di panna che usi anche te giusto?
saluti:)
Giada

Marilena D'Onofrio ha detto...

Vedo adesso la domanda di Giada... e mi scuso per l'enorme ritardo con cui rispondo.
Sì uso una panna di soia simile a quelle che menzioni, non pretendevo di montarla.
Ciao... scusa, scusa, scusa il mega ritardo.

Maria ha detto...

Brava, ha un bell' aspetto! Proveró a farla..
Ho un problema con la panna, posso sostituirla con la ricotta?

Marilena D'Onofrio ha detto...

Sì Maria, la ricotta può sostituire la panna di soia. Grazie per la visita e buona giornata.
Ciao

Posta un commento

CHE NE PENSI? VUOI DIRMELO? (Lascio la possibilità di inviare tecnicamente commenti anonimi ma da ora in poi cancellerò quelli privi di firma.)