sabato 6 ottobre 2012

Muffin con nocciole e cioccolato, senza glutine





I muffin possono essere comodi da portare con sé per il languorino di metà mattina
...anche se non dappertutto ci si può far vedere col fagottino alla Cappuccetto rosso ;).
 
150 gr di nocciole
250 gr di farina di saraceno
uso quella fine (la compro ai mercatini del dott. Mozzi)
gli impasti fatti con quelle grezze non mi soddisfano)
3 uova
1 pizzico di sale
250 gr di ricotta di pecora
150 gr di zucchero (normale zucchero bianco di barbabietola)
1 bustina di lievito
100 gr di cioccolato fondente
Ho acceso il forno a 180°  e tritato le nocciole
Ho aggiunto alle nocciole la farina di saraceno, uova e ricotta di pecora,
...ora (che finalmente ce l'ho!) uso il robot da cucina e faccio meno fatica, 
prima mescolavo col cucchiaio di legno o col minipemer
...il risultato era identico

unito zucchero, sale e lievito,
tagliuzzato il cioccolato grossolanamente e
l'ho amalgamato all'impasto con un cucchiaio, evitando di frullarlo
perchè mangiando un muffin mi piace sentire i tocchetti di cioccolato.
Ho tagliato dei cerchietti di carta da forno per ricoprire il fondo delle vaschette dello stampo,
... ho scoperto che è facile togliere i muffin dallo stampo 
mettendo solo la carta sul fondo, senza bisogno di ungere i bordi.

 Ho versato l'impasto nello stampo (per 12 muffin ),
ed anche in pirottini di carta (altri 6 muffin),
ho infornato lo stampo a 180° per 30'
 l'ho tolto dal forno e cotto anche i pirottini, sempre a 180° per 30.
Nel frattempo ho estrattoi muffin dallo stampo
passando il dorso della lama di un coltello attorno ad ognuno.
Adoro far colazione pucciandone uno nel caffè!
  

per dott D'Adamo

nocciole: neutrale per gruppo 0, A, dannoso per gruppo B, AB
farina di saraceno: benefico per gruppo A, neutrale per gruppo 0, dannoso per B, AB
ricotta di pecora:  la trovo citata solo per B neutrale
ricotta di capra: la trovo citata solo per B benefica
ricotta di mucca: la trovo citata solo per B neutrale, per AB benefica
ricotta fresca: la trovo citata solo per A neutrale, per 0 dannosa
ricotta infornata: la trovo citata solo per A 0 neutrale
zucchero bianco (di barbabietola!!!): neutrale per tutti
lievito: neutrale per tutti
cioccolato fondente:neutrale per tutti
caffè: dannoso per gruppo 0, benefico per A, AB, neutrale per B
cicoria (come ortaggio): benefica per 0, A, neutrale per B, AB

per dott Mozzi

nocciole: neutre gruppo 0, A, sconsigliate gruppo B, AB
farina di saraceno: benefico per gruppo A, neutrale per gruppo 0, dannoso per B, AB.
Con la precisazione però di evitare il saraceno d'estate e la sera
ricotta di pecora: non trovo la ricotta di pecora
ricotta di capra: la trovo citata solo per A neutra
ricotta di vaccina magra: la trovo citata solo per A neutrale, per AB benefica
ricotta magra: la trovo citata solo per B benefica
per 0 non trovo citata la ricotta, trovo sconsigliati tutti i formaggi in generale, e indicati come neutri: il formaggio di capra, le mozzarelle di bufala e vacca, la feta (formaggio fresco di capra o pecora). Siccome la ricotta è un formaggio fresco di pecora presumo sia da considerare neutro...
zucchero bianco (di barbabietola!!!) : neutrale per tutti
lievito: neutrale per tutti
cioccolato fondente: neutrale per tutti
caffè: sconsilgiatoper gruppo 0, benefico per AB, neutrale per B, A
caffè di cicoria: benefico per 0, A, AB, per gruppo B non lo trovo (del resto perchè dovrebbero aver voglia di berselo?!) 
il caffè d'orzo contiene glutine...

Ricetta adatta ai gruppi 0, A

prometto solennemente che la volta prossima pubblicherò qualcosa di adatto ai gruppi B e AB! :)

4 commenti:

Anonimo ha detto...

ciao sono pochi giorni che conosco questa dieta del gruppo sanguinio e sto curiosando qua e la,
ho provato la tua ricetta e al momento e' in forno, ma l'impasto era un po' troppo compatto avro' sbagliato qualcosa o e' il tipo di farina ?

Marilena ha detto...

Ciao Anonimo... non so cosa non va nel tuo impasto... dalle foto come vedi in mio è un impasto morbido, quasi fluido
Ciao

Marilena

Anonimo ha detto...

ciao sono rosi,questa ricetta è ottima ,il problema è la farina che risulta un pò amara ,puoi dirmi come fare?.grazie miolle .ciao.rosi

Marilena D'Onofrio ha detto...

Cara Rosi, il problema è che queste farine diventano tutte amare dopo qualche tempo. Andrebbero consumate poco dopo essere state macinate.
Con la quinoa il problema è fin troppo evidente, (anche perché la quinoa va sciacquata prima di essere macinata), ma purtroppo il problema c'è per tutte.
Come ho detto altre volte quel che faccio io è comprare poca farina alla volta e cercare di capire in qualche modo quando è stata preparata.

In realtà ora mi è capitata una fortuna insperata... la mia amica Genny ha un mulino!!!!!! un vero mulino professionale di quelli che non mi potrei permettere e si è offerta di macinarmela quando ne ho bisogno!

In generale posso solo consigliare di comprare poca farina alla volta e controllare quando l'hanno macinata e ... augurare a tutti di trovare qualcuno col mulino.

Ciao
Marilena

Posta un commento

CHE NE PENSI? VUOI DIRMELO? (Lascio la possibilità di inviare tecnicamente commenti anonimi ma da ora in poi cancellerò quelli privi di firma.)