Cerca

Per vedere tutte le ricette contenenti un determinato ingrediente utilizzare il "Cerca".
Ad esempio per "saraceno", digitare la parola "saraceno" nella casella vuota quindi fare clic sul pulsante "Cerca".
Lo stesso per cercare ricette con altre parole, ad esempio "prezzemolo", ecc...


Per vedere le ricette relative ad uno specifico gruppo sanguigno è invece preferibile utilizzare le etichette, vedi in fondo a destra

mercoledì 25 gennaio 2012

Cantucci di quinoa di Savina Girgenti

Savina ha deciso di far pubblicare nel blog alcune delle sue ricette per la dieta dei gruppi sanguigni.
Sono molto molto interessanti... mamma mia se sono interessanti! guardate un po'...




autrice: Savina Girgenti




Savina scrive:
Per cominciare ti darei la ricetta dei cantucci che ho appena mangiato a colazione:


  • 150 gr zucchero (io ho usato quello integrale di canna, anche se il dott Mozzi lo considera graminacea ) (*)
  • 2 uova 
  • 250 gr farina di quinoa (x abbinarla allo zucchero) 
  • buccia di limone 
  • mezza bustina di lievito o bicarbonato 
  • aroma naturale di vaniglia bourbon (**)
  • 150 gr mandorle con buccia

procedimento:

mescolo zucchero e uova intere, aggiungo la buccia di limone grattugiata (anche un pò di succo), farina, lievito o bicarbonato, vaniglia e da ultimo le mandorle intere.

impasto fino a formare una palla di consistenza elastica, non troppo dura. Formo due salamini, adagiandoli sulla placca da forno, li appiattisco fino a formare due rettangoli

con le mani, li ungo di olio di vinacciolo in superficie e li inforno a 160° x 15 min, poi li taglio (se troppo caldi tendono a sgretolarsi un pò) e li rimetto in forno x 10 min a 180°, devono risultare croccanti ma non troppo duri.

Voilà..i miei sono scomparsi in due giorni! Sono adatti a tutti dato che non contengono né latte né glutine e nemmeno grassi a parte l’olietto in superficie ( solo quello buono delle mandorle, tanto consigliate dal dott Mozzi).

Savina



Che roba Savina! Niente meno che i mitici cantucci!

(*) Per seguire in pieno le indicazioni del dott. Mozzi, come già dice Savina, lo zucchero dev'essere quello comune di barbabietola!

(**) Per la vaniglia riporto il saggio commento di Cristina in Soyacake Marilena:
"Unico consiglio:perchè usi la vanillina chimica che lascia quel terribile retrogusto e non passi invece alla naturale e profumatissima bacca di vaniglia???Bastano pochi semini ma la differenza si sente!anche in salute!"

Questa è una bellissima ricetta per la dieta dei gruppi sanguigni!

E pensare che è solo la prima ....


Grazie infinite Savina :)

per il dott D'Adamo
vaniglia dannosa gruppo 0,  neutrale per A, B, AB
per il dott Mozzi
vaniglia  sconsigliata per gruppo 0, neutra per B, AB, per il gruppo A non la trovo


con vaniglia ricetta adatta ai gruppi A, B, AB

senza vaniglia ricetta adatta ai gruppi 0, A, B, AB


8 commenti:

mariapia ramazzini ha detto...

CIAO MARILENA... ho provato fare i cantucci, ho fatto il doppio della porzione da te indicata, ho lasciato cuocere 10 minuti in piu'.... l'impasto alla fine era bello duro e ho fatto fatica ad amalgamare.. ma ce l'ho fatta!!
Sono risultati un po' amarognoli (non male comunque per me) nella parte centrale un po' piu' scura quasi sembra non ben cotta..ma all'esterno croccanti... HAI QUALCHE CONSIGLIO DA DARMI?? Ho fatto molta fatica trovare la farina di quinoa , la prima volta l'ho fatta in chicci interi e non era risultata cosi amarognola. grazie >> Mariapia

Marilena ha detto...

Ciao MariaPia, vedo ora il tuo messaggio
Ho fatto più volte questa ricetta (geniale!), apportando man mano piccole variazioni per arrivare all'Ok completo dei miei severissimi giudici (Max e Fabio)
Ce l'ho fatta!
Appena posso faccio un post con tutti i passaggi fotografati.

La quinoa in farina che sto usando adesso la compra mio marito in un negozio di cinesi.
So che dicendo questo farò arricciare molti nasi... ma la quinoa viene dal Perù e quella è!... sia che la venda un negozio per italiani orientati al biologico sia che la venda un negozio che vende agli immigrati i dei cibi che nei loro paesi hanno sempre usato.
I negozi cinesi offrono cibo per tutte le razze. Per me comprare roba esotica in un negozio bio è come andare in vacanza in un villaggio turistico, bello, comodo, sicuro... andare in un negozio etnico è come andare in un paese vero, incontrare gente vera, sentire l'avventura...
Ciao

Matilde ha detto...

Ho provato questa ricetta tostando prima la farina di quinoa in padella...sono venuti buonissimi!! L'amarognolo sparisce anche se la farina diventa un po' scura...ma l'importante è il gusto!

Marilena D'Onofrio ha detto...

Ottima idea Matilde!
L'ideale come dico sempre è usare farina di quinoa tostata da poco da chicchi preventivamente ben lavati e tostati. Ormai la tosto da me al momento, ma la tua può essere una buona idea per la farina macinata da un po'.
Ciao,
Marilena

Chiara Bellantonio ha detto...

mmmmmm devo provare a farli....Quanto bicarbonato serve per 250 gr di farina?

Marilena D'Onofrio ha detto...

Vedo solo ora il messaggio Chiara,
approssimativamente il bicarbonato è un cucchiaino da caffé scarso.
Non so quanto una risposta così in ritardo ti sia utile, grazie della visita.
Ciao

Vally ha detto...

Ciao pensi che se sostituisco la farina con un'altra (ancora non so se usare kamut o miglio)(lo so sono 2 cose completamente diverse ed il kamut non è contemplato x il gruppo a, soprattutto con lo zucchero, ma lo devo consumare.....e di quinoa ne ho pochissima in casa al momento, poi volevo sapere qual'è la tua versione modificata? ��, questa ricetta non mi convince molto xke ci manca il "grasso" e penso che vengono dei mattoni.... �� grazie per tutto questo lavoro che fai,ciao buona giornata Valentina

Marilena D'Onofrio ha detto...

Ciao Valentina,
questa, come le altre ricette, rispetta le regole della dieta dei gruppi sanguigni e nello specifico le indicazioni del dottor Mozzi.
In base a ciò 1) il miglio NON va abbinato a zuccheri, 2) il kamut NON è utilizzabile da chi segue questa dieta perché è semplicemente una marca di frumento (lanciata con un'operazione di marketing molto ben riuscita, ma tanto vale usare la normale farina 00...)
I cantucci sono duri, è la loro caratteristica, sono duri anche quelli fatti con farina 00, così devono essere. Il "grasso" è nelle mandorle. Se non ti vanno duri, è meglio fare un'altra cosa. La mia versione puoi scaricarla dal link in cui ho messo il ricettario gratis come contributo ai tempi del terremoto in Emilia, appena ho un momento di tempo magari ripubblico qui questa ricetta (ora è impossibile...)
Ciao e buona giornata a te,
marilena

Posta un commento

CHE NE PENSI? VUOI DIRMELO? (Lascio la possibilità di inviare tecnicamente commenti anonimi ma da ora in poi cancellerò quelli privi di firma.)