Cerca

Per vedere tutte le ricette contenenti un determinato ingrediente utilizzare il "Cerca".
Ad esempio per "saraceno", digitare la parola "saraceno" nella casella vuota quindi fare clic sul pulsante "Cerca".
Lo stesso per cercare ricette con altre parole, ad esempio "prezzemolo", ecc...


Per vedere le ricette relative ad uno specifico gruppo sanguigno è invece preferibile utilizzare le etichette, vedi in fondo a destra

martedì 20 settembre 2011

Sgombro con ... niente

  • 1 sgombro a persona
  • un pizzico di sale
Sentir consigliare sgombro è quasi un luogo comune.
Ricordo che per la dieta dei gruppi sanguigni (emodieta) D'Adamo dà neutrale lo sgombro per il gruppo 0 e benefico per tutti gli altri.

C'è chi si lamenta che ci vuol mezza giornata a digerirlo :(
chi racconta ricette e chi domanda "tu come lo fai?
Ho imparato che se è fresco è digeribilissimo e si cucina con ... niente.

Il pesce già confezionato mi sa di meno fresco,
preferisco prendere il numerino e far la fila al banco.
Chiacchiero con chi lo vende e con chi mi sembra venga dal mare...
A Milano ci sono tanti ragazzi pugliesi, qui hanno fatto l'università poi trovato lavoro.
Loro sì che sanno comprare il pesce! ... con nostalgia del mare ;)


Ho scaldato una padella antiaderente senza nessun condimento, come se fosse una piastra.
Quando calda ho messo a cuocere lo sgombro eviscerato e salato.

Una signora del banco pesce mi ha spiegato che possiamo chiedere, a chi ce lo vende, di sollevare le branchie: se sotto sono di un bel rosso il pesce è fresco.
L'ho cotto prima da un lato e poi dall'altro.

Ha lasciato la padella unta, è davvero ricco di grassi ...  i famosi omega 3 :) 

non sono necessari condimenti, nemmeno per evitare che attacchi alla padella.

L'ho tolto dal fuoco quando gli occhi sono diventati bianchi,

impiattato dopo aver tolto la pelle e spinato... perchè sono buona ;)


3 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma gli Omega-3 se cotti non degenerano? O forse vale solo per l'olio di lino...
-Alessandro

Marilena ha detto...

Caro Alessandro...
giro la domanda a chi può risponderti...
lo sai, io sono solo una che fa ricette.

Marilena

Marilena ha detto...

Caro Alessandro,

come promesso ho girato la domanda a chi ha le competenze per rispondere ed ecco quel che mi ha scritto
la naturopata Annalisa Pompei http://www.facebook.com/pages/Il-sentiero-del-naturopata/187521134668055

"Marilena,
l'osservazione che è stata fatta è molto acuta...

Mi torna in mente il noto igienista Dr. A. I. Mosseri che dice:
“Gli alimenti cotti non sono adatti all’alimentazione umana, essendo denaturati, devitaminizzati, demineralizzati”.

Il cibo cotto è un cibo morto per cui...anche gli omega-3 , così come le vitamine, i minerali, gli enzimi, etc vengono perduti con le alte temperature.

Lo stesso dottor Mozzi, ad esempio, non consiglia sempre di mangiare salmone crudo?

Il dottor Andrea Luchi consiglia, ad esempio di cucinare con CON BURRO, SEGO, OLIO DI COCCO perchè gli acidi grassi saturi non si rovinano con la cottura a differenza degli olii vegetali (olio di oliva compreso)"

Ringrazio anche qui la dott.ssa Annalisa Pompei e ... so che la sua risposta creerà nuovi interrogativi...

Ciao,
Marilena

Posta un commento

CHE NE PENSI? VUOI DIRMELO? (Lascio la possibilità di inviare tecnicamente commenti anonimi ma da ora in poi cancellerò quelli privi di firma.)